Il Contatto Perduto: Costellazioni Familiari e Lavoro Emotivo e Corporeo

LE PERDITE DI CONTATTO CHE CI SEGNANO LA VITA.

Il modo in cui nasciamo lascia UN SOLCO nella nostra vita e modifica il nostro carattere.

Il #LavoroEmotivoCorporeo di #WilliMaurer è dedicato all’ascolto del nostro corpo e delle nostre emozioni, DAL CONCEPIMENTO IN POI, per riflettere sui nessi esistenti tra i Vissuti Primordiali e le Esperienze Relazionali Attuali.


Provi spesso un sentimento di solitudine e malinconia inspiegabile che la mente sembra non capire? Alcune persone lamentano di dover sopportare simili stati d’animo:

“Non trovo il mio spazio nel mondo”

“Quando inizio la relazione con un uomo che mi piace davvero, mi sembra come di fondermi con lui ma la sensazione dura poco e poi avverto che non posso trovare cosa cerco in quella relazione. A quel punto la sofferenza di vederlo soffrire è enorme e resto incastrata”

“ la definirei: la mia anima gemella ma in realtà ci facciamo del male! Non capisco!”

“A volte ho la sensazione che se io davvero vivo e mi prendo il mio spazio, faccio soffrire chi amo! Addirittura come se morisse o se ne andasse e… questa cosa non ha senso e mi sento strano”

Possiamo indagare insieme questi sentimenti contrastanti grazie allo strumento delle costellazioni familiari, fidandoci dei segnali che il corpo ci trasmette e che, per paura di stare male, tentiamo di anestetizzare. Perché le parti dolenti della nostra essenza hanno bisogno di essere sentite e poi comprese. Rumi scrisse: “la ferita è il punto in cui la luce entra in te”.

ilcontattoperdutodepliantnovembre20162

 

 

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.